home page contattaci dove siamolo studio chi siamo


Iva e ritenute, sì allo stralcio nel sovra indebitamento
Stefano Mazzocchi e Santo Viotti - Il Sole 24 Ore - Norme e Trib. - pag. 16
Crisi da sovraindebitamento. La giurisprudenza italiana, in linea con i dettami della Ue, inizia a riconoscere l’ampliamento dello stralcio anche ai fini Iva e ritenute operate ma non versate, pur in assenza di un riconoscimento normativo. La disciplina di questo istituto non prevede la possibilità di pagare parzialmente i debiti Iva e le ritenute operate e non versate, ma si limita a prevedere la sola dilazione, stabilendo la falcidiabilità per tutti gli ulteriori debiti fiscali e non. Si tratta di una disparità normativa che non trova una coerente ragione giustificatrice, considerando che tutte le procedure concorsuali presentano la medesima funzione della salvaguardia della par condicio creditorum nel rispetto dei principi dell’ordinamento. In attesa di una più coerente previsione normativa che estenda alle ipotesi in esame la falcidiabilità dei debiti fiscali a titolo di Iva e di ritenute, il Tribunale di Pistoia applica in modo estensivo lo stralcio di tali debiti nelle procedure di sovra indebitamento.

rassegna stampa
scadenze fiscali
novità
circolari
link
visitatore n° 295335

admin
copyright Studio Gavazzeni - commercialisti e revisori legali partita iva: 04024350169metaping srl: servizi in rete per commercialisti ed economisti d'impresa