Bruxelles chiede all’Italia di non cambiare la linea politica sull’immigrazione. Movimento 5 Stelle e Lega che lavorano al contratto di governo non accettano interferenze. Il segretario del Carroccio, Matteo Salvini, parla di minacce e ricatti. Risponde affermando che: ‘O nasce un governo forte o si va al voto’. Il vicepresidente della commissione Ue Katainen ha detto che ‘le regole del patto di Stabilità si applicano a tutti gli Stati membri e non ho segnali che la Commissione concederà eccezioni a chiunque’. L’altro vicepresidente della Commissione, Dombrovskis ha invitato l’Italia a ‘mantenere l’impegno di ridurre deficit e debito’. Per il presidente di Confindustria, Boccia, ‘La situazione di stallo potrebbe creare a lungo termine problemi all’economia’.

L’articolo La Ue avverte su conti pubblici e migranti proviene da Metaping.

CategoryRassegna stampa