Stop alla rivalutazione separata di una parte distinta dell’immobile se al catasto il fabbricato non è diviso e, dunque, ha un’unica identificazione. La bozza della circolare che l’Agenzia delle Entrate ha messo in pubblica consultazione fino al 7 dicembre, prevede che non si può rivalutare distintamente una parte di un immobile che è stata frazionata catastalmente solo nel corso del 2021. Per l’affrancamento dei disallineamenti, il vincolo di sospensione di imposta sul patrimonio netto può estendersi all’utile 2020 a patto che lo stesso sia effettivamente accantonato a riserva. Il documento di prassi amministrativa, al paragrafo 2.4, affronta le modalità di rivalutazione degli immobili per singolo bene. Tra le novità contenute nel decreto ‘Agosto’ in materia di rivalutazione c’è l’eliminazione delle categorie omogenee: per ogni bene l’impresa può scegliere se rivalutare o meno e se rivalutare con, o senza, riconoscimento fiscale.

L’articolo No alla rivalutazione di parte dell’immobile non divisa al catasto proviene da Metaping.

CategoryRassegna stampa