Via libera al bonus del 110% per le comunità energetiche. Ne hanno diritto a prescindere dal fatto che lo stabile oggetto dei lavori agevolabili sia o meno costituito in condominio e indipendentemente dalla categoria catastale e dalla destinazione dell’immobile oggetto degli interventi. Il Superbonus non è fruibile, invece, per l’immobile abitativo utilizzato per l’esercizio di un’attività commerciale o professionale. In questo modo si è espressa l’Agenzia delle Entrate nel corso del 5° Forum Nazionale dei Dottori commercialisti ed esperti contabili. Anche per le comunità energetiche l’Agenzia ritiene, con riferimento alle Onlus, alle Aps e alle Odv che non essendo prevista alcuna limitazione espressa, il beneficio spetti indipendentemente dalla categoria catastale e dalla destinazione dell’immobile oggetto degli interventi, ferma restando l’esclusione del Superbonus alle unità immobiliari appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, per le unità immobiliari non aperte al pubblico.

L’articolo Comunità energetica, 110% doc proviene da Metaping.

CategoryRassegna stampa