Con la sentenza n. 15060 depositata ieri la Corte di cassazione ha sostenuto che il contribuente ha diritto al rimborso e non alla detrazione del credito Iva, se ha omesso la dichiarazione per più periodi d’imposta: la norma, infatti, impone un termine solo ai fini di detrarre la somma, non per la sua restituzione. La vicenda riguarda un credito Iva sorto in un esercizio per il quale era stata presentata la dichiarazione. Nei successivi anni la contribuente non presentava con regolarità la dichiarazione con il riporto del predetto credito tanto che per alcuni anni, risultava omessa. Ne conseguiva una cartella di pagamento con la quale l’Ufficio ne disconosceva il credito nel presupposto che la società non avesse diritto alla detrazione Iva. I giudici di legittimità hanno però sostenuto che il termine normativo riguarda solo il diritto alla detrazione dell’Iva, decorso inutilmente il quale il contribuente può esporre il proprio credito nella prima dichiarazione utile al fine di ottenerne il rimborso.

L’articolo Con più dichiarazioni omesse Iva rimborsata ma non detratta proviene da Metaping.

CategoryRassegna stampa