La Guardia di Finanza aggiorna il suo piano antifrode 2023 e fissa in 53 piani operativi mirati le strategie. Non cambiano gli obiettivi di fondo: tutela delle entrate, della spesa pubblica e contrasto alla criminalità economico finanziaria. Il tutto nell’ottica di ‘salvaguardare l’economia sana da ogni forma di inquinamento dell’illegalità’, precisa il generale Giuseppe Arbore,…

Anche per l’esercizio 2022 le imprese hanno la facoltà di ridurre o di azzerare le quote di ammortamento. Scopo della misura, prevista dal Dl 104/2020, è evitare che il conto economico soffra in modo evidente, a fronte di ricavi che potrebbero essere ancora modificati dalla crisi economica. A guidare la scelta delle imprese deve essere…

Nel corso del Videoforum di ItaliaOggi del 23 gennaio scorso, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulla tassa piatta al 15% ovvero sulla c.d. flat tax incrementale sugli aumenti di reddito registrati nel 2023, prevista nell’ultima manovra economica. La scelta tra il regime ordinario e il regime forfettario è di assoluta importanza: andrà ponderata a…

Con l’ordinanza n. 37828 dello scorso 27 dicembre la Corte di cassazione ha stabilito che è valida la notifica di un atto impositivo destinato a una società, ma con consegna a una persona fisica presente nei locali della sede legale dell’impresa. Pur mancando le generalità del consegnatario. Non è, infatti, imposto all’ufficiale giudiziario o al…

Sulla neutralizzazione dell’Iva assolta con il meccanismo del reverse charge in relazione a operazioni inesistenti, la manovra 2023 si è allineata all’interpretazione euro-orientata della Corte di cassazione, salvo una puntualizzazione in merito alla sanzione. È uno dei temi toccati nel corso del Videoforum di ItaliaOggi dello scorso 23 gennaio. Il principio di cartolarità dell’Iva (direttiva…

La manovra 2023, nel disciplinare il trattamento fiscale delle criptoattività, dedica alcuni commi a chi, avendo realizzato redditi con tali strumenti, voglia ‘regolarizzare la propria posizione’. In proposito, vengono da porsi due domande. Per poter stabilire se in passato si è commessa una irregolarità, occorre determinare quale fosse la disciplina, ora modificata e quindi non…

Con alcune recenti decisioni la Corte di cassazione ha ribadito che la cessione di beni o i trasferimenti di denaro tra società facenti parte dello stesso gruppo possono essere considerate operazioni illecite rilevanti come condotte di bancarotta per distrazione. Dunque, la mera circostanza della collocazione della società fallita all’interno di un gruppo non vale ad…

La Cgt Emilia Romagna, con la sentenza n. 1091/12/2022, ha sostenuto che le norme che prevedono il raddoppio dei termini decadenziali degli accertamenti basati sulla presunzione di evasione dei patrimoni illecitamente detenuti all’estero e degli atti di contestazione o di irrogazione delle sanzioni per l’omessa presentazione del quadro RW hanno natura procedimentale e, pertanto, valenza…

È illegittima e va dunque annullata la cartella della Tari che riporta l’anno di notifica dell’avviso di accertamento e non l’anno di riferimento del tributo. Lo ha affermato la Corte di giustizia tributaria di Taranto con la sentenza n. 1770/1/2022 dello scorso 21 dicembre che ha accolto il ricorso del contribuente. La sentenza sembra elaborare…

Con la sentenza n. 532/3/2022 dello scorso 15 dicembre la Cgt di I grado di Vicenza ha affermato che, in materia di ricerca e sviluppo, la contestazione dell’Agenzia delle Entrate circa l’effettiva correlazione tra il costo e la ricerca svolta fa scattare l’onere della prova contraria in capo al contribuente. Infatti, solo l’inserimento di un…