Dubbi di compatibilità Ue per le ritenute sui dividendi distribuiti ai fondi esteri. Con la sentenza Fidelity (causa C-480/16) pubblicata ieri la Corte Ue ha confermato l’incompatibilità con le libertà fondamentali europee delle legislazioni statali che prevedano regimi fiscali differenziati per i dividendi distribuiti ai fondi d’investimento a seconda che questi siano stabiliti nello Stato…

Due recenti pronunce della Ctr Abruzzo e della Ctr Veneto hanno stabilito che la notifica del ricorso introduttivo o dell’appello con la Pec anche prima dell’entrata in vigore dei decreti attuativi è comunque valida se la controparte si è costituita in giudizio e ha esercitato il suo diritto di difesa. Con la sentenza 306/4/2018, la…

Proroga di sei mesi della «scheda carburante». Gioco d’azzardo. Stretta sul lavoro a termine, con il possibile ripristino delle causali, e l’estensione del “giro di vite” anche alla somministrazione. Norme anti-delocalizzazione per evitare che aziende, che hanno usufruito di incentivi statali, lascino il Paese e incrementino il numero di disoccupati. Sono alcune delle misure previste…

Una nuova proposta di direttiva Ue sull’uso degli strumenti e dei processi digitali per le società di capitali è allo studio dei Ministeri dei singoli stati membri. Secondo la proposta i governi nazionali dovranno prevedere che la registrazione delle società possa essere svolta completamente online, compilando moduli predefiniti da inviare via web al registro delle…

Le indagini su Google e Amazon hanno portato a incassare più della metà delle risorse, 764 milioni di euro, recuperate dalla guardia di finanza della lombardia. Nel mirino Google e Amazon, mentre per Facebook la situazione è in corso di definizione con l’agenzia delle entrate. Sono i dati forniti Ieri durante le celebrazioni a Milano…

L’Inps non può richiedere i contributi sulla base del maggior reddito accertato dalle Entrate se l’avviso è stato impugnato ed è pendente il giudizio in commissione tributaria. In questo caso, l’istituto previdenziale potrà avanzare la propria pretesa solo dopo il passaggio in giudicato della sentenza. È nulla, pertanto, la cartella di pagamento che anticipa la…

L’indirizzo Pec della società o dell’imprenditore individuale comunicato alla Camera di commercio costituisce un recapito assimilabile a una sede legale. Ne consegue che il mancato funzionamento, per qualunque causa, di tale indirizzo rappresenta una irreperibilità colpevole del destinatario, salvo prova contraria, in quanto su di lui incombe l’onere di comunicare un recapito informatico che lo…

Con il regime sanzionatorio introdotto dalla riforma Fornero, la competenza giurisdizionale in caso di illegittimità del licenziamento intimato da impresa assoggettata a procedure concorsuali è del giudice del lavoro anche per quanto riguarda l’indennità risarcitoria. Così si è espressa, per la prima volta dopo la legge 92/2012, la Corte di cassazione con la sentenza 16443/2018…

A differenza delle tariffe sui rifiuti che l’hanno preceduta, la Tia2 ha davvero una natura corrispettiva, e quindi è legittima l’applicazione dell’Iva sulle bollette. A stabilirlo è la Cassazione, con una sentenza (la 16332/2018 depositata ieri) che ha conseguenze dirette negli oltre 300 Comuni dove la Tia 2 è stata applicata, e un interesse indiretto…

La Ctp di Roma, con la sentenza 10195/20/18, ha chiarito che è inammissibile un ricorso con il quale la parte ricorrente, per omessa notifica dell’atto presupposto, impugna un’intimazione di pagamento derivante da un accertamento definitivo, ma non “chiama” in giudizio le Entrate. L’articolo Senza le Entrate ricorso inammissibile proviene da Metaping.